2016 – Progetto supportato: ostello Sherp per giovani disabili in Kenya

104.45%

Abbiamo raccolto 20890 euro su 20000.

SHERP: Samburu Handicapped and Rehabilitation Program

Sostegno all’ostello SHERP in Kenya: l’Ostello di SHERP (Samburu Handicapped and Rehabilitation Program) in Maralal (Kenya) accoglie e accudisce 125 bambini di tutto il Samburu County con disabilità gravi: principalmente danni da parto, epilettici gravi, sordomuti e malformazioni ossee invalidanti. Con questo progetto ci proponiamo di aiutare la ristrutturazione dello Sherp e contribuire al mantenimento quotidiano delle necessità della struttura.

Il progetto I run for FTC per l’anno 2016:

Il progetto di sostegno contribuirà alla ristrutturazione dello Sherp, in particolar modo a:

Cucina e ambienti dedicati al consumo dei pasti (7.000€) Nuova sanificazione di dormitori e alle stanze comuni (5.000€) Sistemazione e ripristino di porte e finestre (2.000€)

e al sostegno quotidiano:

Dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente e ai vestiti (6.000€)

Obiettivo

Abbiamo raggiunto l'obiettivo che ci siamo posti per il 2016: 20.000 euro. Il progetto è monitorato dai volontari e in particolare dal personale sanitario abilitato alla riabilitazione che si recano periodamente in missione a Mararal, in Kenya.
Vedi il Salvadanaio

A che punto siamo?


Abbiamo corso 12193 km e, insieme a tutte le Gare che hanno supportato il Corto Circuito Solidale 2016, abbiamo raccolto 20890€!

Leggi tutti i progetti

La disabilità grave in questa area non è considerata, i bambini vengono spesso abbandonati perchè deformati e lasciati al loro destino, a volte nelle capanne, a volte nella foresta in balia degli animali. I più fortunati arrivano in questo centro dove Ben e Grace con alcune donne locali si occupano di accudirli e di farli migliorare e chi può anche studiare. Ben e Grace sono di Maralal e sono partiti da zero, ma con molta fatica riescono ad occuparsi di questi bambini che nessuno vuole.

Il lavoro quotidiano è svolto proprio da alcune donne del posto, alcune delle quali con il ruolo di educatrici. I ragazzi più grandi e con disabilità minori spesso svolgono delle funzioni di aiuto, chi in cucina, chi per gli approvvigionamenti, altri ancora per aiutare i più piccoli nella quotidianità.

La struttura è costituita da tanti dormitori e di aree comuni,
sia all’aperto che vere e proprie stanze (il refettorio, l’aula studio, l’aula gioco/educativa, la cucina).

Attualmente Find The Cure sostiene lo Sherp con una donazione mensile che copre tutte le spese che necessitano i bambini: dall’acquisto di farmaci anti epilettici, ai pannolini, alla vasellina per ammorbidire la pelle ed evitare l’insorgenza di piaghe, a cibo nutriente, ai vestiti, alle cure mediche.

Oltre a frequenti raccolte di vestiario necessario per sopportare il freddo inverno del Mararal, è attualmente in corso una campagna di donazione di presidi per migliorare la qualità di vita dei ragazzi più gravi. Il supporto consente l’acquisto di materiale in loco per la produzione di una sedia progettata in Italia che permette loro una postura corretta, soprattutto nei momenti fondamentali della giornata come il pasto e il gioco.

Per scoprire di più e contribuire al progetto, si può consultare la scheda della campagna su findthecure.it.

Buon CortoCircuito Solidale e buon progetto 2016

Grazie in anticipo

This is a unique website which will require a more modern browser to work! Please upgrade today!