Sea Beautiful Trail 2014

Io non corro per dimenticare. Io corro per ricordare.

Carissimi Atletoni, abbiamo una sorpresa per voi (voce fuori scena, silenzio in sala, si accende un riflettore sulla tenda di velluto rossa)…

header-gara-sbt

E’ ora di calare il sipario. Dopo un anno di uno strepitoso CortoCircuitoSolidale iniziato il 5 gennaio in mezzo alla neve con Alpine Wonderful Winter Trail e passando attraverso 43 gare in tutta Italia dal nord al sud fino alla Sicilia, siamo giunti alla conclusione, e come tutte le cose grandi, merita un gran saluto finale.
Ebbene sì, abbiamo tenuto nascosto nel cassetto una piccola grande sorpresa per tutti voi e per tutti gli amici atleti e organizzatori che quest’anno si sono uniti per dare vita al CortoCircuitoSolidale e raggiungere l’obbiettivo finale: la costruzione della scuola elementare di Msolwa Ujamaa, in Tanzania, e questo è il nostro modo per dirvi grazie.

LA MEMORIA

Perché correre in una data così particolare? Per un motivo ben preciso. Per festeggiarvi tutti perché in fondo è il vostro onomastico, ma soprattutto, in onore del 2 novembre, per ricordare con delicatezza i nostri cari, per correre in cresta e toccare il cielo con un DITO e poterli salutare. La corsa è la nostra passione e correndo a fil di cielo vorremmo portare il nostro pensiero il più alto e il più vicino possibile a loro. Su, nel punto più alto al Monte Acuto, allestiremo la Finestra del Saluto, dove ogni atleta se ha piacere, potrà lasciare il suo pensiero per la persona per cui sta correndo (fiori, foto, messaggi, quello che più vi fa piacere).

A FIL DI CIELO

Dunque eccoci qui, siamo lieti di invitarvi Sabato, 1 Novembre al Sea Beautiful Trail, a Ceriale, casa della sede Find The Cure. Un semplice ma gioiello di trail, 21 Km per 1500 metri di dislivello, interamente in cresta, da una lato montagne, da un lato mare o viceversa, niente di meno. Con partenza direttamente dal lungomare di Ceriale, un anello quasi perfetto che vi porterà su fino al monte Acuto e oltre, per dare dare un saluto fino alla Rocca Barbena, per poi tornare dal Picco Ceresa verso casa, sempre dritto, sempre in cresta, senza possibilità di errore, direzione mare. Un trail semplice, ma non così semplice, la salita è molto salita, e la discesa a tratti tecnica, ma nel complesso molto piacevole e spensierato.

Confermata SBT: si corre Sabato 1/11/2014

Il bel tempo è confermato, domani sabato 1 Novembre si correrà la Sea Beautiful Trail.Ritiro pettorali e ultime iscrizioni in Piazza Eroi della Resistenza a Ceriale, dalle 8 alle 9 am.Vi aspettiamo!

alert-success

SABATO 1 NOVEMBRE, partenza ore 9.30 da Piazza Eroi della Resistenza Ceriale (SV).

Ma ATTENZIONE atleti, dato lo spirito della gara, la corsa si svolgerà solo in caso di bel tempo, l’organizzazione è pensata con una duplice operatività. In caso di brutto tempo verrà spostata a DOMENICA 9 NOVEMBRE, stesso luogo, stessa ora. Se anche la domenica il tempo fosse inclemente, se ne riparlerà il prossimo anno, noi ce l’abbiamo messa tutta. Per l’iscrizione non temete, tra poche righe troverete tutto, compreso i rimborsi.
La conferma dello svolgimento gara verrà comunicata attraverso sito internet e Facebook entro venerdì 31 ottobre ore 10.00 am con attendibilità previsioni meteo del 90%. In caso di slittamento al 9 novembre la conferma dello svolgimento gara verrà comunicata con uguale modalità entro sabato 8 novembre ore 10.00 am.

MA PERDO TUTTO?
No. In caso di maltempo e cambio data al 9 novembre e impossibilità a partecipare oppure (però che sfiga) in caso di maltempo anche il 9 e annullamento della manifestazione dove vanno i soldi delle iscrizioni? Dipende da voi, tante opzioni:

1) rimborso totale, vi ridiamo per intera la cifra dell’iscrizione (chiediamo solo la gentilezza per chi abita vicino alle sede di Ceriale e Asti, di passare in sede per facilitare il lavoro e non sprecare l’euro di commissione di bonifico che moltiplicato per tanti fa tanto).
2) può essere donato dall’atleta a Find The Cure e andrà interamente come donazione per la scuola di Msolwa Ujamaa, (in questo caso grazie)
3) può essere permutato dall’atleta in un buono di uguale valore + 5 euro omaggio da parte di FTC per acquisti di materiale FTC che può sempre tornare utile, il Natale è vicino e proporremo tanti prodotti FTC solidali per i regali.
4) può essere cambiato con il nuovo calendario 2015 FTC sia da parete che da muro dedicato proprio a Msolwa Ujamaa, la scuola costruita assieme.

Visto che Google Map non cita piazza Eroi della Resistenza lo facciamo noi….

IMG_1409

Come sempre nelle nostre gare, doppia modalità di iscrizione per chi ha la maglia I run for Find The Cure per portare il messaggio di solidarietà e per chi non ce l’ha ancora.

-15 EURO: Se hai già la maglia I run for Find The Cure oppure non ce l’hai MA non hai nessuna intenzione di averla e portare in giro nella corsa il messaggio di solidarietà 🙁

-25 EURO: Se non hai ancora la maglia I run for Find The Cure e non vedi l’ora di averla per portare in giro il messaggio di solidarietà

Le iscrizioni saranno possibili on line fino al 29/10/2014 alle 23.59.59 online oppure di persona presso le sedi operative di Find The Cure di:

-Asti, via Q. Sella 19 (martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 17.00 alle 19.00)
-Ceriale (SV), piazza Lombardia 13 (martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 17.00 alle 19.00)

oppure il giorno della gara presso la zona partenza dalle ore 8.00 alle 9.00

Ci saranno due categorie e tre gruppi distinti

I PRO (gli atletoni) ai quali è richiesto il certificato medico agonistico OBBLIGATORIO inviato via mail o presentato il giorno del ritiro pettorale. Il concetto come sempre è molto semplice no certificato, no corsa direbbe George Clooney ( adesso poi che si è sposato pure un avvocato, ancora di più) quindi vi chiediamo la gentilezza di evitare qualsiasi forma teatrale (giuro ce l’ho ma sono venuto direttamente dalla maternità perché mia moglie ha partorito stamattina al San Paolo a Savona mentre stavamo venendo giù, giuro io sono iscritto Fidal, Fips, Anpas, Inps, Arci, e loro se non presenti il certificato medico non ti accettano, e poi comunque sono il cugino primo del presidente della Fidal e il padrino di sua figlia, giuro io sono vicecampione italiano di duatlhon, sono in nazionale di crossfit, e la corsa in montagna mi fa il solletico, ho fatto persino la spirometria giusto ieri, e mi han detto che ho gli stessi valori di Killian….etc etc..). Grazie.

I QUASI PRO (gli atletonzoli) ai quali non è richiesto certificato medico ma dovranno attenersi al passo delle guide. Vi saranno infatti due gruppi uno più lento e uno più veloce ma si procederà  sotto le indicazioni del responsabile. Il primo gruppo terrà un andamento di passo veloce e farà tutto il percorso di gara (21 Km). Il secondo gruppo terrà un passo lento di CAMMINATA che salirà fino al Monte Acuto per portare il  messaggio alla Finestra del Saluto e tornerà indietro dallo stesso percorso della salita, 15 Km complessivi, 800 metri di dislivello.

Cari Atletoni in procinto del Sea Beautiful Trail, date le numerose chiamate per dubbi sulle categorie Pro e Quasi Pro ci prendiamo un momento per spiegare meglio questo aspetto. La categoria PRO è riservata ad atleti con certificato medico sportivo valido, nessuna eccezione per dimenticanze, vedi regolamento gara. Questa categoria correrà secondo le proprie forze, diciamo nell’aspetto più classico e conosciuto dei trail ad eccezione che sarà “timeless”. Se qualcuno dei pro andrà particolarmente lento sarà inglobato nella categoria Quasi Pro che lo raggiungerà sul percorso. La categoria Quasi Pro sarà a sua volta suddivisa in due gruppi. Un primo gruppo che farà di passo veloce tutto il percorso di gara. Il gruppo rimarrà compatto sotto la guida dei “capogruppi” organizzati dai Fit walking di Loano e atleti I run for Find The Cure che terranno un passo consono al livello atletico delle persone, no possibilità di staccarsi e andare con passo più veloce. In caso invece qualcuno fosse particolarmente lento da impattare troppo sull’andamento del gruppo gli verrà chiesto di essere inglobato nel secondo gruppo dei Quasi pro, che faranno di passo moderato la salita fino al Monte Acuto e ritorno dalla stessa via per un totale di 15 km. Non vi sono cancelli orari atletici, verrà posto solo un cancello di sicurezza a livello del santuario di Balestrino per atleti estremamente lenti che rischiano di non poter affrontare in sicurezza la seconda parte di gara. ATTENZIONE: nonostante le foto e l’ambiente panoramico, questo trail non è semplice. E’ faticoso sia dal punto di vista atletico che tecnico. Ci sono salite dure, discese ripide, rocce tecniche dove poggiare bene i piedi, tratti di cresta. Insomma un trail in piena regola. Non sottovalutatelo. Scegliete bene la categoria alla quale vi sentite più affini con semplicità e consapevolezza. Per la categoria Pro ci si aspetta un tempo di percorrenza dalla 2 ore e mezza a massimo 4 ore e mezza. per la categoria Quasi Pro percorso integrale un tempo dalle 4 ore alle 5 ore e mezza, per la Quasi pro percorso 15 Km 4 ore. Ripeteremo tutto durante il briefing tecnico al mattino e al mattino stesso divideremo i due gruppi dei Quasi Pro. Sperando di aver fugato ogni vostro dubbio…forse…

alert-info

Caro atletone, un’altra novità sarà presente in questo trail. Siccome crediamo fortemente nella consapevolezza dell’atleta, di saper correre, di sentire il suo battito e il suo respiro, di sentire la sua gamba forte o stanca, abbiamo deciso di inserire una variante “controcorrente” a questo trail, dato anche il significato che porta.  Il trail sarà Timless (senza tempo), nel senso che non verrà preso il tempo con il cronometro, ne per i primi, ne per gli ultimi. Verrà preso l’ordine di arrivo e con tale verrà fatto il podio e la classifica, ma il tutto senza la variabile tempo. In un momento in cui anche la corsa in montagna sta diventando sempre più agonistica, noi vorremmo fare un passo in una direzione differente, dove la montagna è libertà, pensieri che si innalzano e corrono con noi, senza l’ansia e la schiavitù di un cronometro che ci batte il tempo. E in fondo diciamocelo, nel mondo del trail, con gare una diversa dall’altra, con dislivelli e condizioni ambientali così variabili, con così tanta natura attorno, la variabile tempo è alquanto un vezzo agonistico del nostro tempo. E allora noi vogliamo provare a goderci la libertà e a sciogliere questo vincolo, e speriamo che possa fare piacere anche a voi.

PREMIAZIONI

Verranno premiati i primi 3 classificati categoria uomini e le prime 3 classificate categoria donne, e soprattutto grande premiazione solenne dei vincitori del CortoCircuito Solidale 2014.

E’ previsto un punto ristoro a metà percorso presso il Santuario di Balestrino con liquidi (acqua e sali minerali) e cibi ( frutta secca, cioccolato, frutta fresca), punto ristoro all’arrivo e pasta party a cura della Proloco di Ceriale per tutti gli iscritti. Non è previsto materiale obbligatorio, ricordiamo sempre nelle nostre gare la responsabilità dell’atleta di controllare le indicazione e il percorso di gare per calibrare gli indumenti e i rifornimenti necessari sulle proprie caratteristiche. Consigliamo vivamente riserva idrica per affrontare la prima parte della gara, salita ripida e nessuna fonte di acqua naturale sul percorso.
Per coloro che faranno parte del gruppo “quasi pro” solo andata e ritorno al Monte Acuto, assolutamente consigliato zainetto con cibo e acqua in quanto non arrivando fino a Balestrino non avranno la possibilità del ristoro.
Sarà presente deposito borse (non lasciate nulla in macchina sappiamo bene ormai come durante le corse si verificano furti), docce e per chi volesse approfittare per farsi il week end elenco della attività recettive a Ceriale aperte e ben contente di accogliervi o altrimenti per i duri e puri luogo per pernottare se portate sacco a pelo e materassino.

GRAZIE A CHI?

A realizzare l’evento insieme ad tutto il team di Find The Cure e di I run for Find The Cure, il Comune di Ceriale Assessorato allo Sport, la Proloco di Ceriale, il CIV, la Protezione Civile, la Croce Rossa Ceriale. Il grazie speciale va a tutti gli organizzatori di trail che hanno aderito al CortoCircuito Solidale 2014 e più di tutti agli atleti, che per un anno hanno macinato chilometri di salite e discese. Grazie perché tutti insieme siamo riusciti a raggiungere con le gambe, con il cuore e con i fatti la meta: la costruzione della scuola elementare di Msolwa Ujamaa.

This is a unique website which will require a more modern browser to work! Please upgrade today!